I nostri reporter

"Comprendere meglio il bestiame, camminare sui pascoli in modo sicuro".

A questo scopo, il 14 giugno 2019 è stato inaugurato sulla montagna di Soletta un sentiero didattico creato dal Consiglio svizzero per la prevenzione degli infortuni in agricoltura (BUL), che ha permesso di conoscere la vita e il comportamento del bestiame.

Di Nathalie Schwarz:

A nome di H-und.ch, mi è stato permesso di essere presente sul posto, il che mi ha reso molto felice. Poiché l'escursionismo con e senza cani sta diventando sempre più popolare, a volte l'incontro tra il bestiame e gli esseri umani porta a interazioni indesiderate o addirittura a incidenti, spesso causati da un comportamento umano scorretto. Per evitare che ciò avvenga, gli allevatori prendono sempre più spesso provvedimenti utilizzando segnali di avvertimento per attirare l'attenzione sulle mandrie di vacche nutrici o tenendo le vacche con vitelli molto giovani in pascoli senza sentieri.

Il sentiero naturalistico in 15 tappe (in tedesco e francese) sul Weissenstein (SO) offre a grandi e piccini uno sguardo sulla vita e sul comportamento degli animali direttamente sul pascolo e mostra come si possono evitare gli scontri. Il percorso naturalistico è stato creato dalle due famiglie Niederberger, affittuari di lunga data, gestori e padroni di casa del ristorante e della fattoria Sennhaus, in collaborazione con la BUL.

I punti più importanti in breve:

  • Mantieni le distanze
  • Se possibile, rimanete sul sentiero e mantenetevi a distanza dal bestiame. Se la mandria blocca il sentiero, si fissa sui singoli escursionisti o è molto irrequieta, è meglio fare una deviazione e camminare in un ampio arco attorno alla mandria.

Mantenere la calma

    Non fare movimenti frenetici o rumori vicino alle mandrie, non gesticolare selvaggiamente con le braccia o i bastoni. Se l'attenzione è già focalizzata sugli escursionisti, questi dovrebbero avvicinarsi agli animali con fiducia (e idealmente con un bastone) e poi allontanarsi con calma dalla mandria.

    Cani alguinzaglio
    I cani possono essere percepiti come una minaccia dal bestiame. Pertanto, per motivi di sicurezza, teneteli al guinzaglio e non lasciateli esplorare i pascoli. Tuttavia, si dovrebbe lasciare libero il cane se è prevedibile che un bovino voglia attaccare.

(Fonte Alpverein.at)

Il progetto è sostenuto dalla Fondazione Robert e Marcelle Strüby-Fertig e da Allianz Insurance. Il punto di partenza del sentiero naturalistico inizia proprio dal ristorante Sennhaus ed è liberamente accessibile durante la stagione dei pascoli e delle escursioni.

Ringraziamo la famiglia Niederberger per il cibo delizioso, la Weissensteinbahn, Heinz Feldmann (responsabile del progetto per il sentiero didattico sul bestiame) e il suo team per l'evento, che si è svolto senza intoppi, informativo e di grande effetto.

Per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web utilizziamo cookie e componenti esterni come i video di Youtube e OpenStreetMap. Protezione dei dati